GUESTBOOK

In questo spazio puoi lasciare una testimonianza, un saluto, un pensiero, un suggerimento etc.

Iscrizione Registro Volontariato della Lombardia n. 413/2017 – sez. Prov. BS

3 thoughts on “GUESTBOOK”

  1. Ciao Giacomo, ti volevo augurare un Buon Natale (anche se in ritardo) e un felicissimo anno nuovo, pieno di miglioramenti per te e per la tua famiglia.

  2. ciao jack, ti conosco da poco ma MI FIDO DI TE e so che lotterai per vincere tutte le battaglie che questa difficle vita ti sta mandando.un abbraccio a te e ai tuoi splendidi genitori <3

  3. Ricordo ancora la prima volta che vidi Giacomo. Era un tenero frugoletto che dormiva pacatamente nella sua piccola culla. Ricordo anche il timore che mi attanagliava nel toccarlo e coccolarlo tra le mie braccia…come se fosse un bambolotto di porcellana; ero sempre preoccupato che ogni mio piccolo gesto potesse innescare una catastrofe! La prima volta che lo vidi è stato subito amore. Sapevo che niente era andato per il giusto verso durante il parto e nella mia ignoranza pensavo che il peggio fosse ormai passato perché guardandolo non presentava alcun tipo di problema.Più il tempo passava più mi accorgevo che in qualche modo era diverso da tutti gli altri bambini.Non riusciva a interagire con il mondo che lo circondava, i suoi occhi si muovevano in modo strano in continuazione e per lui era impresa impossibile tenere la sua testolina diritta.

    Ero triste e preoccupato. Da quel momento è incominciato il “calvario” di visite mediche, periodi interminabili in terapia intensiva e le maledette corse in ambulanza…quanto ho odiato tutte queste cose!!

    In diverse occasioni ha rischiato di perdere la vita, ma come un pugile che viene messo a tappeto e si rialza per combattere round dopo round fino alla vittoria finale, anche Giacomo faceva la stessa cosa con l’unica differenza che lui combatteva per la vita.Da quel momento per me era diventato un eroe e come la Fenice che risorge dalle sue ceneri a nuova vita.

    “Jack il Guerriero”…”Jack il Vichingo”

    Quante volte ho urlato, pianto e imprecato perché ero impotente dinanzi a tutta questa sofferenza che stava subendo. Nessuno potrà mai capire cosa ho passato negli anni appena trascorsi. Ora Jack è cresciuto, diventa sempre più forte e ha una squadra che lo sostiene. Il team che si è creato per lui è affiatato, carico di energia e questo “esercito di amici” aumenta sempre di più…giorno dopo giorno. Giacomo è parte di me e nel suo sangue scorre anche il mio e sono pronto a combattere con lui e per lui questa battaglia.

    FORZA E ONORE MIO PICCOLO GRANDE GUERRIERO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*